Quanto in realtà risparmi se ti affidi a dei professionisti per cambiare i tuoi infissi o per metterne di nuovi!

Justyna Szpulecka

Justyna Szpulecka

Ideatrice del metodo “Soluzione Finestra” e fondatrice di Ekowood.

Che la tua sia una nuova costruzione o una semplice sostituzione di finestre, sicuramente vorrai evitare sonore fregature.

Se non sei un esperto di infissi potresti commettere degli errori e tra pochi anni potresti essere costretto nuovamente a cambiare i tuoi infissi “nuovi”.

Bene.

Ciao sono Justyna di blog Soluzione Finestra e oggi ti spiego perché dovresti affidarti a dei professionisti per cambiare i tuoi infissi o per metterne di nuovi!

QUI di seguito ti illustrerò quali sono gli errori più comuni che la maggior parte dei committenti compie e ai quali spesso non c’è rimedio… e quanto tu in realtà puoi risparmiare (tempo e soldi) non commettendoli!

ERRORE NUMERO 1: fermarsi esclusivamente solo alla sostituzione della finestra.

Anche il contro-telaio è importante: se cambi la finestra e dal contro-telaio entrano degli spifferi non hai risolto il tuo problema e avrai parecchi problemi derivanti dalla dispersione di calore. Anche i consumi di energia elettrica (nel caso in cui hai dei climatizzatori) o di gas (nel caso in cui hai dei termosifoni) aumenteranno.

ERRORE NUMERO 2: pensare di poter fare tutto da solo.

Il fai da te, forse può andare bene se vuoi mantenere in salute le piante che hai in casa, non per l’istallazione degli infissi.

ERRORE NUMERO 3: scegliere delle soluzioni low-cost.

Dove vedi “sconto” o “promo”… scappa! Dietro ad un prezzo troppo basso si nascondono le peggiori malefatte.

Perché ti diciamo tutto questo?

Per farti capire quanto è importante valutare tutto e non prendere sotto gamba alcuni aspetti che possono sembrare secondari ma invece non lo sono.

Se non vuoi rischiare di ritrovarti con un lavoro approssimativo che ti farà perdere tempo e soldi devi affidarti a dei professionisti che fanno questo lavoro da tanto tempo.

Vuoi conoscerci?

Ti invito a compilare il breve sondaggio che abbiamo preparato per te (servono meno di 2 minuti).

Condividi questo articolo su:

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn